Scopri la newsletter Iscriviti!

Maldive flag Maldive

Mappa Maldive

Le Maldive sono un arcipelago costituito da 1192 isole coralline coperte da vegetazione e 800 banchi sabbia poggiate su un basamento di roccia formatosi circa 60 milioni di anni fa, nel corso dell'emersione d'imponenti montagne dal fondo dell'Oceano Indiano. L'arcipelago è situato a cavallo dell'equatore a sud-sudovest dell'India, le isole che lo compongono sono raggruppate in 26 atolli distribuiti su una fascia dell'Oceano Indiano lunga 754 km e larga 118. Da sempre rappresentano nell'immaginario collettivo l'idea della vacanza da sogno, grazie alle spiagge bianchissime ed il completo distacco dal mondo che solo isolotti di 1 km riescono a garantire. Gli italiani sono i migliori clienti delle Maldive seguiti da inglesi e tedeschi. I fondali delle Maldive attirano molti amanti del diving grazie a canyon sottomarini, spugne, coralli, tantissimi pesci e depressioni che vanno giù per centinaia di metri. .......leggi la storia delle Maldive

Foto Maldive

Video delle Maldive

Come arrivare alle Maldive

Voli diretti con partenza da Milano e Roma sono offerti dalle seguenti compagnie: Blu Panorama, Eurofly, Lauda Air. Il volo diretto con charter dura circa 9 ore. Voli low cost con Neos. I voli di linea, che però fanno uno scalo intermedio: SriLankan Airlines, Emirates, Singapore Airlines, Qatar Airways. I voli arrivano all'Hulhule Airport, situato su un isoletta nell'atollo di Male Nord, da qui si prosegue in barca o in idrovolante per l'isola di destinazione (www.maldivianairtaxi.com). Come per altre località il pacchetto dei tour operator può essere più conveniente, in particolare in quanto ci sono solo grandi strutture organizzate.

Quando andare

Il clima delle Maldive è di carattere monsonico. Il monsone secco va da dicembre ad aprile ed è caratterizzato da piogge deboli e poco frequenti; inoltre il cielo risulta mediamente più limpido. Il monsone umido, da maggio a novembre, porta piogge torrenziali più frequenti che possono durare alcune ore e talvolta giorni interi. Quindi il periodo migliore va da fine dicembre a fine aprile. La temperatura media varia dai 28 gradi C -30 gradiC con punte di 35 gradi C a febbraio-aprile. L'umidità raggiunge punte del 90% mitigata dalle brezze oceaniche. Se si vogliono fare immersioni i mesi da privilegiare sono novembre, febbraio e marzo.

Posti da vedere a Maldive

Malè

è la capitale delle Maldive e l’unica città maldiviana. L'isola su cui sorge è appena due chilometri e mezzo lunga e uno larga. A Male c'è da visitare: il Fish Market (mercato del pesce e della frutta), lungo la Marine Drive, dove ogni giorno arrivano i pescatori con il loro carico di pesci; l'antica moschea di Hukuru Minsky; il Museo Nazionale per ripercorre la storia delle Maldive. Inoltre è interessante visitare qualche isola di pescatori per assistere alla lavorazione del corallo nero e alla costruzione delle tipiche barche locali: i dhoni.

Isole dell'arcipelago

oltre 1.190 isole offrono la possibilità di godersi il proprio isolotto. Il rilassamento è garantito e se si amano le immersioni questo è il paradiso dei sub, infatti il mare delle Maldive è un vero e proprio acquario abitato da migliaia di specie di pesci. Le spiagge sono bianchissime ed accecanti.

Atollo di Ihuru

l'atollo di Ihuru si raggiunge da Male puntando verso nord; aolo alcune isole sono abitabili. Offre uno dei paesaggi più belli dell'arcipelago delle Maldive, la forma di Ihuru è circolare, dalle spiagge alla barriera corallina. La zona è considerata patrimonio naturalistico ed è pertanto protetta e l'accesso alla barriera corallina può avvenire solo da vie prestabilite.

Maldive Victory

per gli amanti delle immersioni oltre a coralli, tartarughe, squali, balene, murene mante e sul fondale si può esplorare il Maldive Victory, probabilmente il più bel relitto del mondo. Situato nei pressi dell'aeroporto di Hulule, il relitto è una nave cargo arenatasi nel 1981.

Atollo di Addu

gli inglesi vi installarono una base della Royal Air Force durante la seconda guerra mondiale e chiusa nel 1976. La base ha influenzato pesantemente la zona offrendo lavoro, costruendo opere pubbliche e diffondendo la lingua inglese utile suggessivamente per la nascente industria del turismo; inoltre rende il paesaggio molto "particolare". L'atollo ha all'interno Seenu, la seconda città delle Maldive, ottimo avamposto da cui partire per andare a vedere la vita nei villaggi tradizionali.

Diari di viaggio e racconti sulle Maldive

A casa dei maldiviani
Vacanze di Maldive: il sogno
Maldive, Atollo di Male Nord, Isola di Kanu Huraa
L'isola di Thinadhoo le Maldive uniche
Semplicemente Maldive...
Finalmente Maldive
Rigenerarsi alle Maldive
Asdu, difficile da dimenticare
Maldive... Finalmente un'alternativa ai resort!
Maldive's Fever