SCARICA CALENDARIO 2019!

Tracker gps per i viaggi e lo sport

My tracks

Fino a poco tempo fa il miglior sistema di tracciamento gps gratuito era Mytracks di Google.

MyTracks era perfetto, semplice ma con tutte le funzionalità di tracciamento ed esportazione utili a chi viaggia o fa sport outdoor.

Abbiamo analizzato il mercato per trovare una valida alternativa e la scelta è caduta su due App.

Prerequisiti: bisogna avere uno smartphone con sistema operativo android e gps integrato (ormai disponibile con tutti i telefoni di ultima generazione).

Geo tracker

La prima App che presenta le stesse funzionalità di MyTracks è sicuramente GeoTracker (link a google play).

L'interfaccia è molto simile all'app di Google, immediata e semplice da utilizzare.

Per avviare la registrazione del nostro percorso basta cliccare sul pallino rosso in basso a destra presente in tutte le sezioni.

geo tracker

La pagina delle statistiche del percorso registrato

Analogamente per mettere in pausa o terminare la registrazione del percorso basterà cliccare sui simboli in basso a destra.

stop registrazione geo tracker

Strumenti per mettere in pausa o terminare la registrazione

L'App di suo ha un basso consumo della batteria, al contrario l'uso del GPS è molto oneroso per quest'ultima.

Le due sezioni principali sono la visualizzazione sulla mappa del percorso e la sezione delle statistiche.

I dati disponibili di base sono:

  • Distanza in Km e metri
  • Tempo totale dalla partenza all'arrivo (momento in cui fermiamo la registrazione)
  • Tempo in movimento del tempo totale
  • Velocità: indica quella in tempo reale ed è visualizzata solo quando siamo in registrazione, quando rivediamo un tracciato memorizzato ovviamente il campo sarà vuoto.
  • Velocità media e velocità media in movimento, la seconda si riferisce esclusivamente ai tratti in cui ci muoviamo
  • Velocità massima
  • Altitudine e pendenza

Geo Tracker consente di inserire dei segnaposti/marcatori per i posti che riteniamo interessanti utilizzando il classico simbolo della goccia capovolta.

Una caratteristica importante è che consente la registrazione dei percorsi sia in formato GPX e KML.

GPS Logger

Come indica il nome stesso quest'App (link per scaricarla) ha come unico obbiettivo quello di tracciare i nostri percorsi recuperando le informazioni dal GPS del telefono.

Avvio logger

Avvio logger

L'avvio del tracciamento è molto semplice ed analogamente lo si interrompe.

L'app supporta diversi formati GPX, KML, CSV, NMEA e semplice testo; inoltre le opzioni di esportazione sono tante come vediamo nell'immagine in basso.

Opzioni export di Gps logger

Opzioni export di Gps logger

Sia Geo Tracker che Gps logger non hanno il supporto ai sensori sportivi.

Entrambi lavorano tranquillamente in background e noi possiamo visitare una città a piedi o fare un giro in bici e loro registrano tutti i dati.

Se il gps del telefono non è attivo (situazione normale se si vuole risparmiare la batteria del telefono) ricordiamoci di attivarlo prima di avviare la registrazione.

Come utilizzare le registrazioni

Abbiamo visto che la funzionalità fondamentale dell'app per registrare i nostri viaggi è la possibilità di esportare nei formati GPX e KML.

Il modo migliore per salvare ed utilizzare i tracciati dei nostri luoghi è quello di importarli sulle mappe di Google o su Google Earth.

Google supporta il formato KML e qui trovi la guida per creare le mappe importando i tracciati.

importa kml

Se non si dispone di un formato KML o vuoi maggiori informazioni su cosa significano i diversi formati leggi la guida alla conversione dei formati.

Registrazione senza connessione dati

Le App che abbiamo visto sono in grado di funzionare anche senza connessione Internet, l'importante è che funzioni il GPS.

Non appena abbiamo una connessione dati possiamo scaricare i tracciati sulle mappe di google come indicato in precedenza, di seguito una guida per trovare una connessione wifi gratis all'estero.

Si ricorda che è possibile utilizzare le mappe in modalità offline.

Estensione batteria

Le App di tracciamento che abbiamo visto rispetto a tante App simili non consumano molta batteria, però va detto che se le lasciamo agire in background per diverse ore potremmo trovarci a secco nel momento del bisogno.

Pensiamo ad un'uscita esplorativa in mountain bike, alla fine della giornata potremmo avere il telefono scarico senza la possibilità di chiamare nessuno.

La soluzione è portarsi in tasca un Power bank, vale a dire un ricarica dispositivi tramite USB.