Scopri la newsletter Iscriviti!

Onde giganti e tsunami, surf estremo

frequenza Metro invernale Roma

Una delle espressioni più spettacolari della forza del mare sono le onde. Le onde si formano principalmente per effetto del vento e della circolazione atmosferica, nel mare aperto possono avere varie lunghezze ed altezze, quando raggiungono la costa la massa d'acqua trasportata dall'ondaè incontra i fondali più bassi ed inizia ad alzarsi e mostrare tutta la sua forza.

Ci sono luoghi al mondo che per caratteristiche fisiche (zone aperte all'oceano e fondali che degradano) regalano onde stratosferiche. Su queste onde si sfidano uomini coraggiosi che a cavallo di una tavola da surf provano a domare la forza della natura.

Di seguito vediamo i luoghi al mondo con le onde più alte e pericolose con i relativi video degli impavidi surfisti.

Nazare Portogallo e record del mondo

Nel paese di Praia do Norte a circa 30 chilometri a nord di Lisbona si trova la baia di Nazare, qui le onde sono altissime per effetto del Canyon di Nazare profondo 5000 metri e lungo 230 chilometri, che produce il fenomeno dell'espansione, in sostanza sarebbe come se l'acqua si caricasse prima di incontrare i fondali più bassi. Il risultato finale lo si può osservare dal video in basso.
Nazare è stato lo scenario per il record del mondo di surf estermo(Extreme Waterman Challenge), l'hawaiano Garrett McNamara ha cavalcato nel 2013 un'onda di circa 27 metri (90 piedi) di altezza.
Il video in basso mostra proprio l'onda record.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Già nel 2011 McNamara aveva solcato queste onde come documenta il video in basso.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Jaws Beach - Hawaii

La spiaggia di Jaws si trova a nord di Maui nelle Hawaii, una zona leggendaria per il surf, teatro di molte competizioni e che regala onde bellissime come quella di oltre 20 metri cavalcata da Mike Parsons (recordman di surf estremo) nel 2003.
La bellezza dell'onda e del gesto tecnico/atletico vengono esaltati dalle riprese realizzate a bordo di un elicottero.
Guardate il video in basso e resterete senza respiro!!!

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Waimea Bay - Hawaii

In estate il mare nella zona di Waimea nelle Hawaii è calmo e tranquillo ma in inverno le tempeste del nord del Pacifico producono onde enormi sulla costa.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Ship Stern Bluff Shipstern Bluff - Tasmania, Australia

Ship Stern Bluff si trova nel parco nazionale della Tasmania (Australia) tra Cape Roul e Tunnel Bay.

La zona è tra le più impervie e pericolose anche per la presenza di grandi squali bianchi che nuotano tra le onde insieme ai surfisti.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Mavericks - Nord della California, USA

Oltre alle Hawaii questa è un'altra località leggendaria degli USA in fatto di onde e surf.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Teahupoo - Thaiti

Il villaggio di Teahupoo si trova sulla costa sud ovest dell'isola di Tahiti nella Polinesia Francese.

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Morire sotto le onde

Kirk Passmore il campione di surf californiano di 32enne surfista è morto affogato tra le grandi onde nel North Shore di Oahu, alle Hawaii. In basso il video drammatico del momento in cui il surfista scivola e viene travolto dall'onda.
Questo ci ricorda la pericolosità di questo sport in particolare nel momento che si affrontano onde giganti di questo tipo.

Video Tsunami

Il fenomeno delle onde diventa distruttivo e pericoloso per la popolazione intera quando l'energia che attiva il modo ondoso nasce da un terremoto sottomarino (oppure una frana o eruzione vulcanica sottomarina).
In questi casi si produce uno movimento di massa d'acqua improvviso che genera un maremoto anche chiamato Tsunami dal giapponese "onda contro il porto".

Le onde del maremoto raggiungono velocità impressionanti dell'ordine di 800 Km/h, come un aereo arriva in prossimità della costa ed inizia a rallentare per effetto del fondale basso trasformando la sua energia in onde alte fino a 30 metri.
L'altezza dell'onda è simile a quelle cavalcate da recordman del surf estremo con la differenza che in questo caso la massa d'acqua sottostante è molto maggiore e prosegue il suo cammino verso l'interno della costa.

I peggiori maremoti degli ultimi anni sono stati quelli dell'oceano indiano del 2004 e quello delle coste giapponesi del 2011.

Tsunami del 26 dicembre 2004 a Phi Phi Island

Phi Phi Island è una bellissima isola della Thailandia caratterizzata da due lagune blu separate da una striscia di terra ferma, come si può facilmente immaginare il maremoto ha spazzato completamente il centro dell'isola.
Non ha caso il film Hereafter aveva come ambientazione proprio l'isola di Phi Phi.

Di seguito le scene iniziali del film Hereafter con ricostruzione dello Tsunami a Phi Phi:

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Video amatoriale del maremoto del 26 dicembre 2004 da Phi Phi Island:

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui

Maremoto in Giappone 2011

Fai partire il video e premi "F" per ingrandire oppure clicca qui